Primo concorso: LIBRO COMMESTIBILE a Pontremoli  

In Lunigiana (Ms), il 20 luglio, “volumi” mangerecci, realizzati solo con ingredienti alimentari, saranno degustati dalla giuria, in un concorso che mette in gara chef, pasticceri e appassionati per il libro più artistico e più appetitoso.

La gastronomia figlia di un’arte minore? Non a Pontremoli, patria dei librai, del famoso Premio Bancarella e di rinomati piatti tipici: infatti la cittadina in provincia di Massa, il 20 luglio, sarà sede di uno straordinario connubio, il “Libro commestibile”, che unisce pittura, scultura e letteratura con l’abilità culinaria. Alle ore 11, a Palazzo Dosi Magnavacca, prenderà il via il primo concorso artistico/gastronomico che metterà alla prova e a confronto non solo cuochi e pasticceri ma anche semplici cultori della tavola, che dovranno presentare “creazioni” alimentari a forma di libro, dolci o salate, preparate esclusivamente con ingredienti della dispensa. In contemporanea, nella stessa location, verrà inaugurata la quarta tappa della mostra itinerante “Libro d’artista – Toscana Tour 2018” che approda a Pontremoli, in collaborazione con il Comune, dopo Pisa, Firenze, Carrara e precede l’appuntamento a Pontedera.

Quest’anno, Silvia Fossati ha pensato di abbinare una rassegna di arte culinaria, nella mostra/concorso di “libri da mangiare” (nel vero senso della parola), con quella ormai d’importanza mondiale del “Libro d’artista” (per la quale viene coadiuvata da Giovanna Sparapani, Marcello Paoli, Eugenio Donadel e Alfredo Bertolini). Nel sentire comune degli addetti ai lavori, ogni espressione di bellezza, declinata in qualunque forma e ad ogni livello, è degna di salire alla ribalta per essere apprezzata da tutti. Invenzioni tecniche e creative, con l’impiego dei materiali più disparati, e ricerche e tematiche in ogni campo possono convivere e dare valore e visibilità alla manualità e all’ingegno manifestati da un artista, sia esso pittore o chef.

Per non deturpare i capolavori mangerecci, che verranno consegnati e fotografati dalle ore 15 alle 16 al primo piano di Palazzo Dosi Magnavacca, gli artisti dei fornelli dovranno allestire a parte un piccolo assaggio per i giurati. In questo modo, i visitatori, che potranno accedere alla mostra dalle ore 17 alle 20, saranno in grado di esprimere il proprio giudizio sui libri commestibili intatti, nell’ambito della Commissione Popolare. La premiazione dell’originale concorso di arte alimentare è prevista per domenica 22 luglio, con la consegna delle pergamene e alla presenza delle Autorità, sempre nelle sale espositive di Palazzo Dosi Magnavacca.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*