Lilly Codroipo, un’azienda al servizio dei pizzaioli.

La Pala 3D è l’ultima nata in casa Codroipo, unisce la leggerezza dell’alluminio al design elegante, come solo il nero può essere, e all’incredibile funzionalità dei fori che rendono la pala scorrevole senza trattenere la farina di spolvero.
Come tutti i prodotti della Lilly Codroipo, anche questa pala è il frutto di passione, studio e confronto con i clienti principali di questa aziende: i pizzaioli.

Creata nel 1984 da Renato Margarit, oggi guidata dal figlio Matteo, l’azienda andava a riempire un vuoto di mercato davvero importante: i pizzaioli avevano tutti strumenti non specializzati, creati da falegnami o fabbri. La Lilly Codroipo si impegnò a dare ai pizzaioli strumenti di qualità che migliorassero il lavoro in termini di resa e di qualità: passando, ad esempio, dal chilo e mezzo della pala d’acciaio al mezzo chilo di quella in titanio (la Pala 3D ad esempio è solo 750 gr).
Cresciuta con la richiesta l’azienda è passata dai 30 articoli iniziali agli oltre 500 di adesso, che coprono il mondo delle pizzerie, della gastronomia e anche in parte delle cucine casalinghe.

L’esplosione della produzione si è avuta negli anni Novanta, quando i pizzaioli presero sempre più coscienza di sé (nel bene e nel male – data la proliferazione incontrollata di Campioni del mondo – ndr). “Mio padre frequentava tutte le manifestazioni cercando e creando un confronto con il cliente diretto. Oggi la comunicazione é cambiata anche nell’ambito delle pizzerie” ci dice Matteo Margarit “oggi si comunica con i social, per noi sono fondamentali le dirette su FaceBook e le immagini su Instagram, ma al centro rimane il confronto con il cliente finale, il pizzaiolo! Perché oggi come allora è la richiesta che crea il prodotto”.


Il rapporto tra Lilly Codroipo e l’associazione è nato in maniera naturale ed è fatto di scambio reciproco, tanto che nel 2013 Apes ha premiato Lilly Codroipo per i 30 anni di attività insieme

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*