Acqua in bottiglia, il grande problema italiano!

Acqua del rubinetto o in bottiglia? Domanda lecita soprattutto al ristorante, i locai che non hanno il depuratore sicuramente non portano la caraffa con l’acqua del rubinetto, cosa che succede regolarmente all’estero. Questo perché in Italia siamo grandi consumatori di acqua in bottiglia, non ci fidiamo del rubinetto di casa, figuriamoci di quello di un locale pubblico.

L’Italia, infatti, detiene il triste primato di consumatori di acqua in bottiglia: 221 litri a testa, pari a 14,8 miliardi di litri nel 2018 (dato che raccoglie il consumo in casa, nei ristoranti e nelle collettività), con un incremento della vendita di acqua minerale di 3 miliardi di litri negli ultimi 15 anni.

Nell’attesa che le coscienze si risveglino almeno le aziende stanno provando a ridurre l’impatto ambientale, l’obiettivo è realizzare il 25% delle bottiglie in materiali riciclati entro 5 anni.

Un di queste aziende è la Ferrarelle, il suo stabilimento di Presenzano ha riciclato 4,5 tonnellate di plastica e si è data come obiettivo il riciclo di ben 23mila tonnellate di plastica all’anno.

Vuoi saperne di più? Leggi questo articolo di Canaleenargia!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*